Clemente Donadio: da Eikòn Space al red carpet di Voce di Chimera 17

Voce di Chimera/ marzo 18, 2017/ News/ 0 comments

La scorsa settimana, presso la sede dell’Associazione culturale Ali di Chimera, è venuta a farci visita una persona speciale. Di chi stiamo parlando? Vi diamo qualche indizio! 

Classe 1989, salernitano, amante delle camicie Armani, giornalista e blogger. Eikòn Space vi dice qualcosa?
Stiamo parlando di Clemente Donadio, uno dei protagonisti della nuova edizione di Voce di Chimera. Quest’anno sarà lui l’inviato sul red carpet che, tra interviste e scoop, accoglierà la Giuria, gli ospiti e i concorrenti. 

Alto quasi due metri e appassionato di shopping, il nostro Clemente è il fondatore di Eikòn Space, uno dei più apprezzati blog nel panorama nazionale. Tra le sue pagine racconta dei suoi viaggi, del buon cibo, del suo quotidiano, di stile, e non manca qualche accenno di fucsia (poi scoprirete a cosa ci riferiamo).

Solare, entusiasta ed energico, dopo aver accettato la nostra proposta, abbiamo colto l’occasione per porgergli qualche domanda per conoscerlo meglio. 

Ladies and gentlemen a voi.. Clemente Donadio! 

Partiamo all’inizio: quando nasce la tua passione per il mondo del giornalismo? 

Sembra uno scherzo ma io non volevo fare giornalismo, o meglio, non era nei miei piani. Dopo l’università il curriculum si invia davvero a chiunque con la speranza che qualcuno lo noti: arrivò sulla scrivania di una redazione di un giornale locale e iniziai uno stage. Dopo aver realizzato la mia prima intervista, decisi che quella sarebbe stata la mia strada. Sono trascorsi due anni di esperienza e ottengo il tesserino da pubblicista, una delle mie soddisfazioni più grandi. Sicuramente scrivere è sempre stata una mia passione e il giornalismo l’ha alimentata per poi farla divenire un vero e proprio lavoro. 

Clemente Donadio con la look maker Francesca Ragone

Durante una conferenza stampa per la presentazione di un evento hai conosciuto Francesca Ragone, ideatrice del marchio Beyouty. Come è nata la vostra collaborazione? 

Quello che hai brevemente descritto è stato l’incontro che mi ha davvero cambiato la vita. Subito dopo l’evento, dal quale rimasi colpito e desideroso di volerla incontrare ancora per la sua determinazione e per la sua sensibilità, le mandai un messaggio confidandole quanto rimasi affascinato da Beyouty e dal suo mondo tinteggiato di fucsia e le dissi che, qualora avesse avuto bisogno di qualcosa, io ero a sua completa disposizione. Passarono dei mesi e poi arriverò la sua telefonata e da lì nacque la nostra collaborazione. Un rapporto lavorativo e di intesa professionale sorprendente, attraverso il quale Francesca è divenuta una delle persone più importanti della mia vita. Le devo molto, mi sta facendo crescere sia professionalmente, grazie agli eventi nazionali ed internazionali dei quali si occupa, sia umanamente perché il suo cuore è davvero un esempio da seguire. Essere il suo ufficio stampa è un orgoglio e quando dico “Salve, sono l’ufficio stampa di Francesca Ragone” mi si riempie il cuore e gli occhi sono sempre più determinati e decisi nel fare un ottimo lavoro. 

Il sodalizio con Francesca ha alimentato la passione per la moda e per lo stile o è una passione che già avevi? 

Sono sempre stato un ragazzo pieno di ambizioni e di passioni ne ho sempre avute tante, dal cinema al teatro, dalla moda alla musica. Lo stile mi ha sempre affascinato, ricercare le novità e poi descriverne i dettagli è sempre stato un mia passione, così come creare outfit per poi indossarli. Francesca ha alimentato questa mia passione, mi ha contagiato con la sua creatività e con la sua capacità di rendere ogni capo unico, come se fosse disegnato solo per te e farlo tuo. 

Dopo diverso tempo hai deciso di creare Eikòn Space, un blog che racchiude diverse rubriche come cibo, viaggi, moda. Cosa ti ha spinto a creare questo diario di viaggio? 

Fin da piccolo ho sempre avuto un mio diario, quel piccolo quaderno che porti sempre con te e del quale non puoi fare a meno in qualsiasi situazione tu stia vivendo. In un periodo aprivo blog per poi chiuderli il giorno dopo, non ero sicuro. Forse mi serviva una spinta e due persone a me molto care mi hanno dato la carica giusta per farlo. Molte persone mi seguono sui social e mi hanno sempre ripetuto: “Le cose che scrivi sono troppo divertenti, perché non scrivi un libro sulle tue avventure?”. Al libro ci sto lavorando, ma per il momento preferisco raccontare con cuore e penna le mie vicende da giornalista in giro per il mondo. 

In poco tempo il tuo blog ha raggiunto un sorprendente numero di visualizzazioni. Come vivi questo successo e cosa ti aspetti nel futuro? 

Ne sono felice. I primi fan sono i tuoi migliori amici e la mamma. La cosa che mi ha sorpreso è stata ricevere messaggi di complimenti da persone sconosciute, leggere di quanto sono rimaste colpite dalla mia scrittura e quanto il mio pensiero abbia fatto loro ragionare. Questo è il l’esatto messaggio che deve inviare un blog o un libro: arrivare al cuore delle persone e farlo tremare per un attimo. Se arrivi anche solo ad un cuore allora hai vinto e sicuramente questo è ciò che voglio continuare a fare.

Il 5 Agosto sarai l’inviato sul red carpet a Voce di Chimera – Edizione 2017. Cosa ti aspetti e che consigli ti senti di poter dare ai concorrenti? 

Sono emozionatissimo e sarà una nuova esperienza da vivere minuto per minuto. Indosserò il mio abito nero con papillon abbinato e accoglierò gli ospiti dell’evento e tutti i concorrenti della kermesse. Mi aspetto sicuramente di ascoltare e osservare, i suoni e i colori di un evento si devono vivere senza distrazioni per catturarne l’essenza così da poter poi racchiudere il tutto nel mio blog. I giovani concorrenti stanno per affrontare un evento che può cambiare loro la vita, un altro tassello da aggiungere nel loro puzzle della vita. Posso dire loro di vivere la serata profondamente e di non sottovalutare nulla, ogni istante sarà un’emozione da ricordare e ogni canzone sarà un modo per farsi notare. Il loro sogno è cantare? Allora fatelo con tutta la voce che avete e tutto l’amore che provate. Ubriacatevi della vostra passione.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*